O Roma o che ce la mandi buona…

Mi scuso per la lunga assenza, sono stato completamente lontano dal computer e da Internet per un po’. Son tornato il giorno prima dei ballottaggi e ho deciso di aspettare il risultato definitivo per fare un commento globale alla disfatta che si prospettava. Ero un ottimista, non pensavo a questa incredibile caduta del PD e devo prendermi la responsabilità di … Continua a leggere

Verde vomito e rosso fuoco (ma niente bianco, per carità)

Edizione straordinaria, edizione straordinaria, il PD ha perso e non di una incollatura. Che dire, indubbiamente non me l’aspettavo in queste dimensioni, in realtà ho creduto molto in una possibile vittoria dell’ultimo momento, ho sbagliato, il linciaggio sarà d’obbligo. Sono contento, comunque, di aver sbagliato la previsione sul pareggio, non avrei sopportato nè un governo di “larghe intese” nè di … Continua a leggere

Talmente vecchio che lo prevedo!

E’ successo! Prima o poi doveva succedere, a forza di ripetere le stesse cose per 15 anni, a forza di fare sempre le stesse promesse, a forza di ascoltarlo e riascoltarlo, ho imparato a prevederlo! Se ci pensate è facilissimo. Ieri, intorno a mezzogiorno, nel post precedente ho previsto che la promessa elettorale con il botto di Berlusconi sarebbe stata … Continua a leggere

Il vecchio e il nuovo

Oggi è l’ultimo giorno di campagna elettorale. Il giorno dei grandi appelli finali, delle sorprese con il botto, delle promesse più o meno insensate. Quella che annuncia Berlusconi per stasera sarà sicuramente di questo tenore, una cosa del tipo: abolirò il bollo sull’auto, oppure farò scendere la benzina sotto l’euro, qualcosa di molto simile. Non so perché credo che la … Continua a leggere

Senatus Populusque Romanus /3

Torno con un breve commento agli avvenimenti di questi giorni, e mi scuso con i frequentatori del blog per non aver scritto molto in questa settimana, ma siamo a pochissimi giorni dalle elezioni e, come capirete, sono impegnatissimo in quella direzione. Ritorno sul luogo del delitto, per così dire, ovvero sul nostro futuro Senato della Repubblica. Il risultato è ancora … Continua a leggere

Democrazia, per piccina che tu sia…

Da sempre nei momenti di crisi democratica la risposta ai problemi è di due nature: c’è chi, pur nel totale disfacimento delle istituzioni continua testardamente a difenderle facendo risaltare che senza le istituzioni, pur se putrescenti, non c’è democrazia, e c’è chi invece decide di abbatterle giorno per giorno finché non cadono sotto i colpi del malcontento. Alla fine, di … Continua a leggere