Quando mi sento garantito (oooohhh)

Oggi ha parlato il garante della Privacy. Movimenti di stupore in tutto il mondo. Il garante della privacy mi ha detto che ho poca privacy perché in Italia l’intercettazione è troppo facile ed è a livelli maggiori dell’Europa. Mi sono stupito del fatto che manco il garante della privacy abbia saputo dire quello che chiunque abbia un minimo di informazione … Continua a leggere

Il parcheggio (parabola moralista)

Finalmente sono tornato. C’è voluto un po’ di tempo ma sono tornato. Lo sconforto era grande, per me, è ho avuto non poche difficoltà a tornare a scrivere perché mi sembrava troppo grande ormai il divario fra ciò che mi accade intorno e ciò che si può concretamente fare per invertire la rotta. Sono stato tentato dall’arrendermi davanti alle forze … Continua a leggere

Le sirene della sicurezza

Ieri ho riconquistato, dopo molto tempo, il coraggio di guardare un telegiornale. Nel male assoluto dell’informazione italiana ho deciso per il TG1, tanto uno vale l’altro e l’informazione è ormai del tutto omologata. La giornata politica è, naturalmente, incentrata sul giuramento del nuovo governo. Persone che non riconoscono il nostro presidente come presidente di tutti, persone che non riconoscono il … Continua a leggere